Più è semplice, più ci piace! Questa è la forza dei magneti

Un click e il gioco è fatto, una soluzione in più per i POS RCH


Certamente avete sentito parlare del principio metodologico del Rasoio di Occam. In poche parole, suggerisce di scegliere ai fini della risoluzione di un problema la strada più semplice tra più ipotesi possibili.

Il principio logico del Rasoio di Occam ha lo scopo di semplificare i ragionamenti complessi in favore di quelli più logici e semplici. Quando si lavora su un progetto - sia esso tecnologico o di altro genere - spesso si ha la sensazione di arrivare in un punto di non ritorno in cui si continuano ad accumulare varianti su varianti di progetto – che portano a risolvere problemi esistenti, creandone però di nuovi. C'è spesso la sensazione di ritornare al punto di partenza, ci sarebbe invece, una soluzione semplice e efficace che risolverebbe tutti i problemi sin dall'inizio.

Questo è il punto dell'innovazione tecnologica. Indubbiamente, ci sono processi e sviluppi profondamente complessi che sono al centro della maggior parte delle tecnologie - RCH non è da meno. La complessità e la sofisticazione del pensiero sono spesso inevitabili nel mondo della tecnologia. Ma una buona progettazione tecnologica implica l’impiego di un giusto mix tra complessità e semplicità. Di cosa ha bisogno il cliente? E qual è il modo più elegante e semplice per soddisfare la sua esigenza?

Ci sono molte ragioni per cui le soluzioni eleganti sono superiori a quelle eccessivamente ingegnerizzate. L'over-engineering introduce molti “pezzi aggiuntivi” ad un prodotto. A un certo punto, questo aumenterebbe il rischio che qualcosa vada storto e ne aumenterebbe i costi.

Noi di RCH ne siamo incredibilmente consapevoli. Mettiamo tutta l’alta tecnologia (complessità) dietro lo schermo, in modo che tutto ciò che si rivolge al cliente sia snello, elegante e altamente fruibile.

Ci sono esempi diversi in cui abbiamo applicato questo processo di semplificazione - ma forse uno dei nostri più efficaci (ed estetici!) è l'uso dei .... magneti.

Sì, proprio i magneti. Per molti versi, non potrebbero essere più semplici. Sì, i magneti contribuiscono ad alcuni dei processi fondamentali sulla terra, dai motori elettrici, alla memorizzazione dei dati, al movimento delle maree. Oltre a utilizzarli da piccoli per attaccare oggetti sul frigorifero. Semplice ma di effetto!

La nostra applicazione con magneti è altrettanto semplice: permette attraverso un click di ancorare gli elementi del sistema, nascondere i fili e creare continuità in un ambiente di lavoro che rimane elegante, funzionale e pulito. Assicura inoltre che i componenti siano montati saldamente e in modo sicuro, aumentando la durata e la sicurezza del prodotto quando è montato in ambienti dinamici ad alto utilizzo.

I nostri sistemi di ancoraggio magnetici sono maggiormente supportati da un elemento chiamato Neodimio. Sembrerebbe una sostanza che potrebbe sconfiggere un supereroe, in realtà è un componente fondamentale che si trova negli hard disk, nella tecnologia del suono, proprio per le sue eccezionali qualità magnetiche.

Il neodimio è una sostanza interessante con un'incredibile gamma di applicazioni e, mentre è classificato come “metallo raro" (che suona esaltante), in realtà è presente quanto il nichel, il cobalto o il rame. E’ perfettamente in linea con quello che stiamo promuovendo con i prodotti RCH - e questo è il cuore della nostra filosofia: fare le cose semplicemente, nel modo giusto e con i migliori materiali disponibili.

In definitiva, invece di spiegare come l’impiego del magnete al neodimio migliora fondamentalmente il nostro prodotto, non c'è modo migliore di mostrarvelo.

Questo breve video dimostra quanto sia efficace la nostra ultima innovazione. Semplice. Potente. Elegante. Efficace.